Apri il menù di sezione
altri test Accedi

News

Version:
  • it
  • en

Struttura e argomenti di PSICOLOGIA

Struttura del TEST DI PSICOLOGIA

 

Il TEST DI PSICOLOGIA è composto da 60 quesiti con cinque opzioni di risposta, di cui solo una opzione corretta, su argomenti di:

SEZIONI NUMERO DI QUESITI TEMPO A DISPOSIZIONE
Comprensione del testo (3 brani di comprensione con 5 quesiti associati al brano) 15 30 minuti
Matematica di base 10 20 minuti
Biologia 10 15 minuti
Ragionamento verbale 10 20 minuti
Ragionamento numerico 15 25 minuti
TOTALE 60 110 minuti

A ogni prova è aggiunta una sezione per la valutazione della conoscenza della lingua inglese composta da 30 quesiti da svolgere in 15 minuti.

I tempi di ciascuna sezione saranno vincolanti, ovvero chi sostiene il TEST DI PSICOLOGIA al termine del tempo assegnato a ciascuna sezione dovrà passare a quella successiva; potrà passare alla sezione successiva anche non utilizzando tutto il tempo a disposizione.

Argomenti (syllabus) del TEST DI PSICOLOGIA

 

Comprensione del testo  

Le domande della sezione di comprensione del testo sono volte a verificare la padronanza linguistica dal punto di vista della comprensione in relazione alle differenti tipologie d’impiego.  

I testi sono di tre tipi: saggistico, giornalistico e scientifico. I quesiti posti attorno ad essi e a partire da essi permetteranno di saggiare le competenze grammaticali essenziali (morfologiche e sintattiche), il possesso di un vocabolario sufficientemente ricco, le capacità inferenziali, l’attitudine a cogliere i rapporti gerarchici e a stabilire relazioni formali e semantiche tra le parti che lo compongono, nonché la sensibilità alla decodifica dell’implicito e del presupposto.  

I testi di argomento saggistico, giornalistico e scientifico possono riguardare fenomeni, avvenimenti e problemi che emergono nello studio delle scienze psicologiche, umane e sociali (ad esempio, la storia e il pensiero filosofico) e nell’attualità.  

Matematica di base  

Le domande di questa sezione riguarderanno i seguenti argomenti dei programmi di Matematica tipicamente svolti nelle scuole superiori. 

Insiemistica: Insiemi e principali operazioni insiemistiche (unione, intersezione, differenza, complementare e prodotto cartesiano). 

Insiemi numerici: Insiemi numerici e loro proprietà, operazioni elementari, ordinamento e confronto. Valore assoluto. Numeri primi, scomposizione in fattori primi. Massimo comun divisore e minimo comune multiplo. Potenze e radici.  

Espressioni algebriche: Algebra di base. Espressioni algebriche. Operazioni con i monomi e i polinomi, prodotti notevoli, scomposizione di un polinomio in fattori.  

Equazioni e disequazioni: Equazioni e disequazioni di primo grado. Cenni elementari sulle equazioni e disequazioni di secondo grado e sui sistemi di equazioni lineari.  

Funzioni: Definizione di funzione. Grafici qualitativi di funzioni elementari. Proprietà fondamentali delle funzioni: monotonia, limitatezza, periodicità. Funzioni invertibili e funzione inversa. Cenni elementari sui seguenti temi: Dominio, immagine e contro-immagine di un elemento; composizione di funzioni; esponenziali e logaritmi.   

Geometria piana: Principali figure piane e loro proprietà elementari. Teorema di Pitagora. Proprietà dei triangoli simili. Criteri di congruenza dei triangoli. Perimetro e area delle principali figure piane (triangoli, quadrilateri, poligoni regolari e cerchio). Incidenza, parallelismo e perpendicolarità tra rette nel piano.  

Geometria analitica: Coordinate cartesiane nel piano. Distanza fra due punti e punto medio di un segmento. Equazioni delle rette. Coefficiente angolare. Equazione di una retta noto un suo punto e il coefficiente angolare. Equazione di una retta noti due suoi punti. Condizioni di parallelismo e perpendicolarità. Rette incidenti, parallele e coincidenti. 

 

Biologia  

Le domande di questa sezione riguarderanno i seguenti argomenti dei programmi di Biologia tipicamente svolti nelle scuole superiori. 

Composizione chimica degli organismi viventi: I bioelementi. Le proprietà dell’acqua. Molecole di interesse biologico: glucidi, lipidi, amminoacidi e nucleotidi. Struttura e funzioni delle macromolecole di interesse biologico: polisaccaridi, acidi nucleici e proteine. 

Biologia della cellula: L’organizzazione cellulare. Caratteristiche morfo-funzionali delle cellule eucariotiche. Principali costituenti cellulari: membrane cellulari, citoplasma, mitocondri, ribosomi, reticolo endoplasmatico, apparato di Golgi, lisosomi, nucleo. 

Ciclo cellulare, riproduzione, ereditarietà: Riproduzione cellulare: mitosi e meiosi. Corredo cromosomico. Riproduzione ed Ereditarietà. Genetica Mendeliana. Genetica classica: teoria cromosomica dell’ereditarietà; cromosomi sessuali. Genetica molecolare: DNA e geni; codice genetico e sua traduzione. Il cromosoma degli eucarioti. Genetica umana: trasmissione dei caratteri mono e polifattoriali; malattie ereditarie. Mutazioni. 

Basi di anatomia e fisiologia umana: L’organismo umano: funzioni di sostegno e movimento, nutrizione, respirazione, circolazione, escrezione; funzioni immunitarie, endocrine e riproduttive. Il sistema nervoso centrale: basi strutturali e funzionali. 

Ragionamento verbale  

I quesiti di ragionamento verbale mirano ad evidenziare la capacità di risolvere problemi che richiedono di collegare dati e conoscenze in modi non immediati e di fare deduzioni logiche di qualche complessità. Per esempio, si può chiedere di stabilire se un certo enunciato, o la sua negazione, è conseguenza logica di altri enunciati, nei quali sono usati i termini: se, allora, tutti, nessuno, qualche, almeno uno.  

I problemi che vengono proposti possono inoltre richiedere di scoprire una regola o principio e applicarlo alla soluzione di un problema.  

I quesiti vanno ad esaminare: l’abilità per la quale, a partire da premesse date si giunge a conclusioni esatte e si rifiutano quelle errate; la capacità di scoprire una regola o un principio e applicarlo alla soluzione di un problema. 

I quesiti inoltre possono riguardare il concetto di condizione necessaria o sufficiente. In una certa situazione e date certe premesse, ad esempio, si può chiedere di stabilire se un’affermazione è vera o falsa. 

Ragionamento numerico 

Le domande di ragionamento numerico sono volte a saggiare le attitudini dei candidati nella comprensione e nel trattamento di informazioni numeriche, simboliche e formali piuttosto che accertare acquisizioni nel campo della matematica raggiunte negli studi superiori.  

Le domande mirano ad esaminare l’abilità di: effettuare calcoli per ottenere una risposta corretta, dedurre una soluzione in espressioni numeriche, individuare una regola che spiega una determinata progressione di numeri, comprendere le relazioni tra i numeri, ragionare con numeri, combinare le relazioni numeriche.  

Le domande possono riguardare anche l’interpretazione di vari tipi di rappresentazioni grafiche e di tabelle. 

In generale queste domande valutano la capacità del candidato nel trattare concetti numerici e di ragionare con i numeri. 

 

Valutazione del TEST DI PSICOLOGIA

 

Per la valutazione del test sono attribuiti al massimo sessanta (60) punti, tenendo conto dei seguenti criteri:

  •  1 punto per ogni risposta esatta
  • meno 0,25 punti per ogni risposta errata
  •  0 punti per ogni risposta non data

 

Per la sezione di Lingua Inglese non è prevista penalizzazione per le risposte sbagliate e il punteggio è determinato dall’assegnazione di 1 punto per le risposte esatte e da 0 punti per le risposte sbagliate e non date.

Se vuoi iscriverti a un corso di laurea appartenente all’area di psicologia (classe L-24), consulta il sito dell’Università e leggi il bando di ammissione del corso di laurea di tuo interesse per conoscere le modalità di accesso e la prova di ammissione utilizzata.

Maggiori informazioni sono disponibili alla pagina TEST PSI.